<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1368633319933567&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Icona instagram
Dona ora

Pubblicato in News

Fiona May in Etiopia

Fiona May, il futuro è la nostra missione

 

 

 

 

 

Una missione sul campo, in mezzo ai bambini di strada, per vedere con i propri occhi la situazione in Etiopia: è stato questo l'importante impegno di Fiona May, campionessa olimpionica di salto in lungo e testimonial di Missioni Don Bosco.

L’atleta si è recata ad Addis Abeba, nello specifico a Mekanissa, il quartiere povero e periferico della capitale, e ha visitato il Centro Don Bosco, luogo di accoglienza per più di 400 bambini di strada, dove Donato, missionario salesiano da 30 anni in Etiopia, aiuta i giovani dai 2 a 15 anni.

Promotrice dei diritti dell'infanzia e delle mamme, in particolare delle mamme-bambine, triste realtà molto diffusa nella capitale dell'Etiopia, Fiona ci ha raccontato che ad Addis Abeba, nella scuola di Missioni Don Bosco, ha vissuto giorni intensi e bellissimi. “Ho imparato che tendere la mano agli ultimi, ai bambini senza nulla è un impegno meraviglioso. Io, mamma, mi sono ritrovata con tanti ragazzi che il calore di una famiglia non l’hanno mai sentito. Ho incontrato le madri-bambine. Ho camminato sulle strade senza asfalto della capitale sugli altopiani, oltre 3 milioni di abitanti. Sono andata nei mercati dove si vendono mucche e capre, nei negozi con le merci da pochi soldi. Ho visto taxi con 10-15 persone stipate nell’abitacolo per dividere la spesa. Ho ascoltato i discorsi di coloro che ogni giorno a testa alta si recano al lavoro, un lavoro spesso massacrante, e sperano in un avvenire migliore”.

Grazie a questo viaggio, si è intensificata la collaborazione con Fiona, “una donna che incarna nella sua persona molti dei valori e degli obiettivi che intendiamo promuovere e sostenere, un esempio da proporre ai giovani di oggi", afferma Giampietro Pettenon, presidente di Missioni Don Bosco.

Siamo molto contenti di essere riusciti a portare Fiona in missione per mostrarle il lavoro dei salesiani che ogni giorno lavorano con grande responsabilità e impegno per dare speranza di futuro ai giovani vulnerabili. Ci rende pieni di gioia sentirla descrivere l’operato dei Figli di Don Bosco con le seguenti parole: “la cosa più bella è aver visto che molti insegnanti sono ex alunni, tornati nella struttura in cui avevano studiato. I salesiani investono sui giovani e questo è fondamentale”.

Grazie Fiona!

 

Altri articoli...