<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1368633319933567&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Icona instagram
Dona ora

Pubblicato in News

103L0136.jpg

GUATEMALA: UN ORATORIO PER I RAGAZZI Q’EQCHI

Nel cuore della missionarietà

I Q’eqchi sono una popolazione maya-discendente, con una cultura molto aperta che non ha fatto fatica ad accogliere elementi di religioni e culture diverse: conservano i loro riti tradizionali, ma hanno adottato anche elementi delle cultura cristiano-cattolica. C’è stato un processo di evangelizzazione molto tranquillo che ha portato allo sviluppo di un forte sincretismo religioso. Padre Vittorio Castagna, giovane missionario salesiano, ha imparato la lingua q'eqchi' per comunicare meglio con la gente del posto ed è molto amato. Traduce in lingua indigena l’omelia e la Messa ed è molto rispettoso dei miti tradizionali. Qui abitano circa 35 famiglie, che vivono in condizioni di grande povertà: gli uomini lavorano nei campi, le donne si dedicano principalmente alla cura della casa e della famiglia e ad alcune attività artigianali di tessitura. In questo villaggio Padre Castagna intende realizzare un centro educativo, che potrà accogliere circa 300 bambini da piccolissimi fino a 15/16 anni. Un luogo di aggregazione, dove bambini e ragazzi possano incontrarsi e giocare insieme, è di fondamentale importanza in una realtà così isolata e priva di comodità e servizi.
Per la costruzione di questo spazio occorrono in tutto 10.000 € di cui 6.000 € per la costruzione di un salone polivalente. La cifra richiesta verrà utilizzata per acquistare le materie prime, mentre sarà la popolazione locale a contribuire con la manodopera a titolo di partecipazione. Servono ulteriori 4.000,00 € per la realizzazione di uno spazio gioco esterno adatto come campo da calcetto, basket, pallavolo e altri giochi di squadra. Grazie per quanto potrai donare!

Codice Progetto: 17953

Altri articoli...