Il cinema spazio di relazione con i giovani

Documentario Libertad di Raul de la Fuente

Continua, per il terzo anno consecutivo la nostra collaborazione con Sottodiciotto Film Festival & Campus. Nato nel 2000 a Torino come luogo di crescita e dialogo intergenerazionale per dare visibilità ai prodotti audiovisivi realizzati dagli under 18 e al cinema legato ai temi dell’infanzia, dell’adolescenza e della gioventù, è perfettamente in linea con la nostra attenzione verso i primi beneficiari dei nostri progetti nonché primi destinatari del Sistema Preventivo Salesiano: i giovani.  Anche quest’anno, come durante le passate edizioni, collaboriamo ideativamente e operativamente alle sue sezioni, promuovendo attività laboratoriali per le scuole, dedicando il Premio speciale “Missione Futuro” nell’ambito del concorso “Campus in corto”, agli studenti universitari, e proponendo una selezione di film in sintonia con uno degli obiettivi primari del Festival, da sempre impegnato a stimolare nei più giovani, attraverso la potenza espressiva e narrativa del cinema, l’interesse per la realtà che li circonda e la riflessione sugli aspetti cruciali della contemporaneità.

Per l’edizione 2021 vengono proposte le proiezioni speciali di due film coprodotti da Missioni Don Bosco, insieme alla procura salesiana di Madrid, del regista spagnolo Raúl De La Fuente, Sconvolgenti denunce delle condizioni di quei minori che si ritrovano a vivere gli effetti della prigionia nelle realtà drammatiche di alcuni Paesi, mostrano anche la possibilità di un futuro migliore nelle loro vita grazie all’instancabile lavoro di due bravissimi salesiani. In Alto el fuego, gli effetti della prigionia sono quelli dell’infanzia vissuta come bambini soldato, nel fitto della giungla colombiana… Un contesto di inaudita spietatezza in cui qualsiasi diritto è cancellato e che ritorna anche nello spietato Libertad, girato nel penitenziario di Pademba, a Freetown, in Sierra Leone, dove molti minori condividono con gli adulti condizioni inumane di detenzione. In entrambi i contesti, i salesiani lavorano per restituire a questi minori vittime di grandi violenze un presente di speranza e un futuro fatto di serenità.

Le proiezioni avranno luogo a pochi passi dalla Mole Antoneliana, al Cinema Massimo di Torino, in via Verdi 18 domenica 12 dicembre alle ore 18. Alto el Fuego sarà introdotto da Padre Rafael Bejarano, che ha guidato per anni il programma di riabilitazione degli ex bambini soldato delle FARC, mentre Libertad sarà presentato da Marco Faggioli, che ha visitato le carceri di Pademba a Freetown insieme a Padre Jorge Crisafulli, il salesiano del Don Bosco Fambul che offre assistenza legale e sanitaria ai detenuti minori e un percorso di reintegrazione una volta usciti di prigione.

Per prenotarsi gratuitamente alla proiezione speciale clicca qui

Condividi su twitter
Twitter
Condividi su facebook
Facebook

RESTA IN CONTATTO CON NOI

Registrati alla nostra newsletter, agli SMS o se vuoi ricevere le nostre comunicazioni cartacee