<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1368633319933567&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Icona instagram
Dona ora

Pubblicato in News, don bosco

Festa Don Bosco 2019

La gioia di celebrare il santo dell’allegria. Don Bosco in diretta

 

 

 

 

Di nuovo è Festa insieme con Don Bosco per la ricorrenza del 31 gennaio. È il giorno del suo transito alla vita eterna. È la data da cui nel 1888 si è resa irreversibile la missione dei suoi Figli verso i giovani del mondo. Pregheremo insieme e seguiremo le celebrazioni a Maria Ausiliatrice delle ore 11 e delle ore 18,30. Gli amici potranno unirsi a noi seguendo lo streaming dal sito www.missionidonbosco.org e sulla nostra pagina Facebook.

Il clima di festa sarà particolarmente sentito sull’onda di vari stimoli che proprio nelle ultime settimane hanno raggiunto il mondo salesiano.

Anzitutto la Strenna del Rettor maggiore, don Ángel Fernández Artime, presentata ufficialmente in occasione delle Giornate di spiritualità Salesiana, 37° edizione, che si sono svolte nella Casa Madre a inizio di gennaio con oltre 360 partecipanti provenienti da 43 diversi Paesi del mondo. Il titolo di quello che il tradizionale messaggio che diventa il documento ispiratore di un intero anno della pastorale salesiana è esso stesso un programma per i cuori oltre per le “gambe” con cui camminare: “Perché la mia gioia sia in voi”, tratta dal vangelo di Giovanni al versetto 11 del capitolo 15.

Il tema della gioia è stato sviluppato anche attraverso una riflessione a più voci che i vari dipartimenti dei salesiani di don Bosco hanno messo su carta e pubblicato nel libro Evangelii Gaudium con Don Bosco”.

Terzo in ordine di tempo ma non ultimo in termini di spinta spirituale e di entusiasmo umano la celebrazione della Giornata Mondiale della Gioventù che si è appena conclusa a Panama. Con papa Francesco, i giovani hanno sentito il richiamo alla santità con il timbro della gioia. Don Bosco, fra gli otto patroni della GMG, è proprio di casa in Centro America e, della gente di queste terre, contribuisce a esprimere la serenità della fede popolare.

Il linguaggio con il quale la gioia del Vangelo può esprimersi è molteplice. Quest’anno a Valdocco sono chiamati a essere protagonisti di questa comunicazione, attraverso la realizzazione di messaggi a caratteri cubitali nel sagrato della basilica di Maria Ausiliatrice, gli studenti delle scuole delle FMA che affacciano sulla stessa piazza e i ragazzi dell’oratorio Agnelli che arriveranno con i loro animatori.

Missioni Don Bosco dal canto suo è un ponte reale fra Valdocco e il mondo attraverso i missionari che sostiene nel loro impegno di portare gioia ai giovani, soprattutto a quelli più in difficoltà. Ci affidiamo al sito, che in queste ultime settimane si è rinnovato nella sezione “progetti” per rendere più palpabile la realtà della condizione giovanile nei vari Paesi e più evidente l’effetto dell’intervento educativo a tutto tondo che i salesiani effettuano anche nelle situazioni più difficili.

Segno di questo “ponte” è la diretta streaming che potrà essere seguita facilmente sia dal computer di casa sia dai dispositivi mobili. Un canale di incontro a doppia corsia perché è attiva la casella direttaweb@missionidonbosco.org alla quale i nostri amici e benefattori potranno scrivere fin d’ora i loro saluti, i commenti, le intenzioni di preghiera da condividere, le gioie e le fatiche che desiderano portare davanti a Dio Padre in compagnia di san Giovanni Bosco.

La gioia è la condizione nella quale entra il credente quando percepisce correttamente l’invito di Gesù a seguirlo. E vivendola si arriva con Lui al Regno di Dio. Don Ángel Fernández Artime lo ribadisce nella Strenna 2019: «Se non ci si fa santi, si perde tutto. La meta della santità e l’invito, quasi struggente, a raggiungerla, è anche il grande messaggio di don Bosco, il perno intorno a cui ruota l’intera sua proposta spirituale e la sua testimonianza di vita. La santità che propone don Bosco è facile e simpatica, ma anche robusta e così si comunica».

Il Rettor maggiore concluderà la Festa di don Bosco - davvero speciale quest’anno - con i giovani di Panama e gli altri della Movimento Giovanile Salesiano che si sono trattenuti oltre la GMG. È un modo molto forte di identificare nella città del Canale il fulcro di una rinnovata presenza salesiana, articolata intorno al Progetto Valdocco che vuole rinforzare le radici della grande albero di Don Bosco in America.

Scopri le attività del 31 gennaio a Valdocco!

Altri articoli...