<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1368633319933567&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Icona instagram
Dona ora

Pubblicato in News, Progetto

WP_20160201_14_03_14_Pro_7.jpg

LUWINGU – ZAMBIA

La missione e i progetti delle suore salesiane: la fattoria didattica

 

 

 

Localizzata nel nord dello Zambia, Luwingu è una piccolissima cittadina. Fino a pochissimi anni fa è rimasta isolata dal resto del Paese a causa di una rete stradale quasi inesistente, e questa situazione ha contribuito notevolmente all’arretratezza dell’area. Economicamente la popolazione dipende dall’agricoltura di sussistenza, praticata secondo l’antico metodo del chitemene system (si tagliano gli alberi e li si brucia, in modo che le ceneri vadano a fertilizzare la piccola area interessata). Cacciatori per tradizione, gli abitanti di Luwingu si sono ritrovati a vivere coltivando il granoturco per la polenta e pochi altri alimenti di base. 

Purtroppo ci troviamo davanti a una situazione in cui l’alimentazione è decisamente insufficiente dal punto di vista qualitativo e quantitativo, a causa di tecniche agricole obsolete e mentalità arretrata. Noi suore salesiane siamo a Luwingu dal 1984, impegnate prima di tutto nell’oratorio e nell’alfabetizzazione. L’opera, iniziata sotto gli alberi  e in un garage, è stato il seme che ha dato vita alla Don Bosco Primary School che oggi, con oltre 600 alunni, è la migliore scuola del distretto di Luwingu.

Fin dall’inizio le suore hanno cercato di dare vita a una scuola professionale, di taglio e cucito. Idea geniale, soprattutto in un Paese dove la professionalizzazione a tutt’oggi sta ancora incontrando numerose difficoltà. Idea geniale, ma troppo in anticipo con i tempi, specialmente in una area così remota come quella di Luwingu, dove la gente vive per lo più dispersa in piccolissimi agglomerati di capanne sperse lungo strade di terra battuta, percorribili solo a piedi. Sarebbe stato necessario realizzare anche un internato per offrire ospitalità alle studenti, un’ impresa al di là delle possibilità delle suore. Ecco allora che la promettente scuola chiuse per mancanza di studenti, trasformandosi in un’opera “itinerante” per le giovani donne. Nella impossibilità di raccogliere le giovani in un centro, le suore si sono organizzate in modo da raggiungerle nei loro stessi centri, là dove vivono, organizzandole in piccoli Women’s Groups, sempre con lo scopo di assicurare formazione cristiana e promozione umana. Vi sono quasi 30 Women’s Groups sparsi in tutto il territorio di Luwingu, che organizzano oltre 500 giovani donne. 

La Learning Farm – la fattoria didattica che abbiamo appena avviato - è la risposta alla necessità di offrire formazione professionale ai giovani di Luwingu, nel settore agricolo, e allo stesso tempo vuole raggiungere le giovani donne e i piccoli contadini perché crescano nelle loro capacità di coltivare la terra e di assicurare stile di vita dignitosi per se stessi e per i loro figli. 

 

                                                                Suor Elisa Tonello, FMA

 

Scopri il progetto dei semi di fagiolo

Altri articoli...