<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1368633319933567&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Icona instagram
Dona ora

Pubblicato in Testimonianze Missionari

moldavia.jpg

PADRE BARACCO

I giovani vanno amati ovunque

In Romania i salesiani sono presenti dal 1996. La prima Casa salesiana, a Costanza, è stata inaugurata nel 1997; poi Bacău nel 2000 e infine nel 2005 Chisinău, nella Repubblica di Moldavia. La Romania è parte dell'Ispettoria Italia Nord-Est perché qui fin dall'inizio i missionari sono stati considerati come una nuova presenza del Triveneto impegnata a 1800 chilometri di distanza, in un contesto sociale differente (ex comunista e a maggioranza ortodossa).
La cosa più bella sono proprio loro: ragazzi che frequentano gli oratori, i gruppi formativi, i corsi professionali, le case famiglia. "In questi anni è stato bello - racconta don Tiziano Baracco, direttore del centro salesiano di Chisinau - crescere assieme lanciati con passione nell'animazione di tanti ragazzi che hanno bisogno di don Bosco, della sua proposta, della sua allegria. Non è stato facile, qualche volta mi sono scoraggiato. Ma ho imparato a vedere quel crocifisso che proprio don Bosco aveva mostrato alla sua mamma una sera che era avvilita! E poi è sempre riesplosa la voglia di ricominciare, come una sfida! Perciò continuo a vivere con loro e per loro, sentendo 'mia' ogni giorno di più questa terra". 

Altri articoli...