Uganda: i ragazzi a rischio della missione di Namugongo

Uganda, i ragazzi a rischio della missione di Namugongo

Il Don Bosco Children And Life Mission di Namugongo è una delle quattro comunità salesiane in Uganda ed è stato fondato per accogliere, riabilitare e reinserire nella società ragazzi di strada ed altre categorie vulnerabili di minori. Attualmente il Centro, che sorge nei sobborghi della capitale Kampala, accoglie ed assiste oltre 150 bimbi, adolescenti e ragazzi: tra cui 60 bambini che frequentano la scuola elementare pubblica, altri ragazzi che vanno al liceo, alla scuola tecnica- professionale o all’università, che attraverso l’aiuto del centro salesiano di Bombo poco distante da Kampala, garantisce la giusta assistenza scolastica e le cure necessarie per ciascun giovane.

Lavorare con i giovani emarginati in Uganda significa fare i conti con una realtà drammatica: l’altissimo tasso di diffusione dell’AIDS nel Paese. A Namugongo sono infatti ospitati sia ragazzi sieropositivi che altri rimasti orfani a causa della malattia. Attualmente, tra i ragazzi sieropositivi accolti nel Centro alcuni sono recentemente peggiorati e hanno bisogno di un sostegno particolare. Avendo già sviluppato diverse malattie, necessitano di una terapia specifica per rafforzare il loro sistema immunitario e di una dieta speciale adatta a loro situazione di salute, nonché di una assistenza psicologica assidua.

Il Children And Life Mission (CALM) di Namungongo è una vera e propria casa che accoglie. Oltre a ospitare i bimbi e i ragazzi sieropositivi che in altri contesti sarebbero stati emarginati e non avrebbero magari ricevuto le cure adeguate, qui si celebra ogni giorno la vita. La gioia, la condivisione, la voglia di stare insieme e fare famiglia la si percepisce appena si varca la soglia del centro salesiano.

Il direttore, padre Elie Nyandwi, che amorevolmente segue ciascun bambino e ciascun ragazzo insieme ai confratelli, alle volontarie e allo staff di insegnanti molto preparati, ci ha raccontato le sue preoccupazioni davanti alle telecamere di Fanpage e ci ha coinvolti nelle attività del centro mostrandoci, attraverso balli e canti, la voglia di vivere e di crescere serenamente che le bambine e i bambini del CALM e di tutta la missione di Namugongo dimostrano e ci hanno trasmesso.

 

I salesiani del CALM bussano spesso alla nostra porta per chiedere un sostegno specifico o per supportare il centro con tutte le sue necessità, che sono tante e in crescita visto il numero di ragazzi che continua ad arrivare a Kampala dai figli di Don Bosco per chiedere una mano a rialzarsi da situazioni difficili, per lottare contro la povertà, per andare a scuola in un luogo sicuro e vivere con dignità. Tra i diversi bisogni oggi padre Elie, padre Vital, padre Cat ci chiedono una mano per portare avanti le attività scolastiche della missione, per migliorare la qualità di alcuni locali tra cui i bagni che verranno usati anche dai piccoli ospiti quotidiani dell’oratorio e per continuare a collaborare con noi per far crescere questo centro anche nel prossimo futuro.

Noi siamo in prima linea per il CALM, tu sei con noi? Abbiamo bisogno del tuo sostegno per aiutare i missionari di Namugongo! Con un piccolo contributo puoi aiutarli a migliorare le vite di tanti ragazzi a rischio.

Il codice progetto è 16608.

 

Leggi anche, Palabek – prima tappa del nostro viaggio in Uganda

Condividi su twitter
Twitter
Condividi su facebook
Facebook

RESTA IN CONTATTO CON NOI

Registrati alla nostra newsletter, agli SMS o se vuoi ricevere le nostre comunicazioni cartacee