<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1368633319933567&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Icona instagram
Dona ora

Pubblicato in News, Progetto

La scuola tecnica dei salesiani a Monrovia, Liberia

Un progetto professionale in stile salesiano

Don Bosco Technical School, Monrovia, Liberia

 



 

 

Uscita da 15 anni di guerra civile per essere subito dopo colpita da un’epidemia di ebola che ha mietuto migliaia di vittime, la Liberia è un Paese poverissimo. I dati sono impietosi: il 63,8% dei liberiani vive sotto la soglia di povertà; la speranza di vita è di soli 63,3 anni; un quarto della popolazione (circa 4,6milioni) non ha accesso all’acqua potabile e soltanto il 16,9% gode di servizi sanitari adeguati. Poco più di metà degli abitanti è analfabeta.
Per far fronte a problemi quali la mancanza di istruzione, la situazione di vulnerabilità di molti bambini e giovani e la disoccupazione, nel 1991 i salesiani, in piena guerra civile, costruirono la Don Bosco Technical High School. Una scuola che fornisce istruzione primaria, media e superiore ed è attualmente ritenuta una delle migliori scuole superiori di Monrovia e di tutta la Liberia.
Ora i Figli di Don Bosco in Liberia vogliono avviare un nuovo dipartimento di formazione professionale in elettrotecnica. Un corso aperto nel pomeriggio agli studenti della scuola superiore ai fini di offrire un’integrazione al loro percorso educativo, e al mattino ai giovani lavoratori, per aiutarli ad ottenere una certificazione delle loro competenze e implementare le loro capacità secondo le richieste del mondo del lavoro. L’iniziativa comprende la ristrutturazione di uno spazio già esistente nella scuola e il suo allestimento a laboratorio, per aprirlo annualmente a 90 studenti di scuola superiore e 30 elettricisti privi di qualifica. Per portare avanti questo progetto così tipicamente salesiano c’è bisogno di tutto il tuo aiuto: il tuo sostegno è decisivo! Un casco protettivo costa 6.50 €, un paio di scarponi antinfortunistici 30 €, una cassetta degli attrezzi 125 €…  Tu con 20, 40, 50 € puoi essere di grandissimo aiuto!

Il progetto vuole rispondere alle esigenze del mercato del lavoro e al contempo allinearsi alla politica nazionale sulla formazione tecnica e professionale. L’obiettivo è posizionare le attività proposte come strumento divenire un modello per lo sviluppo futuro del suo asse d’intervento. Le caratteristiche di questo protocollo sono:
    •    Valutazione delle competenze specifiche richieste dal mondo del lavoro tanto pubblico quanto privato nel settore dell’elettricità
    •    Rilascio di una certificazione circa le competenze apprese da coloro che lavorano già nell’economia informale
    •    Avvio di un ufficio di collocamento (Don Bosco Job Service Office) che monitori l’integrazione socio-professionale degli studenti nella società e nel mercato del lavoro
    •    Autosostenibilità del centro sia attraverso le rette dei ragazzi sia attraverso l’erogazione di servizi e prestazione di lavoro da parte degli studenti in formazione
    •    Inserimento della formazione professionale nel sistema educativo generico. L’idea è quella di inserire nel tempo più laboratori di formazione professionale selezionati in accordo con le richieste del mondo del lavoro con due obiettivi: 1) permettere ai ragazzi della scuola superiore di sviluppare competenze industriali al fine di aumentare la consapevolezza della dignità del lavoro manuale e di tutte le categorie di lavoratori 2) creare un’alternativa per coloro che non desiderano proseguire gli studi all’università e preferiscono entrare direttamente nel mondo del lavoro.

dona-ora-1

Altri articoli...