<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=1368633319933567&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Icona instagram
Dona ora

Pubblicato in News, Progetto

Kinshasa progetto orti.jpg

Verso l’autosufficienza alimentare in Congo: protagoniste le mamme

 

 

 

 

 

Quando si scommette sulle madri per creare sviluppo anche nei Paesi più poveri, non si sbaglia mai. È per questo che con il progetto a Mont Ngafula, una municipalità di Kinshasa, la capitale della Repubblica Democratica del Congo, i salesiani sono convinti di andare a colpo sicuro. Obiettivo: aiutare le donne della parrocchia ad avviare piccole attività agricole generatrici di reddito. All’interno della missione dei Figli di Don Bosco ci sono già piccoli appezzamenti di terra destinati alla produzione di verdura, di frutta, di cereali, e all’allevamento di piccoli animali – attività che contribuiscono al sostentamento delle famiglie. Forti di questa esperienza, le stesse donne si sono poste l’obiettivo di raggiungere l’autosufficienza alimentare attraverso la coltivazione di ortaggi che, una volta che gli orti funzioneranno a pieno regime, potranno essere venduti al mercato.

Il piccolo comune di Mont Ngafula soffre di un isolamento dovuto alla mancanza di una strada che la colleghi alla città, fattore che penalizza profondamente il contesto socio-economico. A questo si aggiunge la carenza di acqua e di energia elettrica. La quasi totalità delle famiglie soffre per la mancanza di lavoro: mancano i mezzi per soddisfare i bisogni basilari, e occorre lavorare per costruire una consapevolezza su come uscire da questa marginalità.

I primi beneficiari del progetto sono le mamme della parrocchia di san Giovanni Bosco, riunite nel gruppo Femmes maraîchères, donne ortolane. A caduta, i benefici si riverserebbero, oltre che sulle famiglie direttamente interessate con figli in età prescolare e scolare, su tutta la comunità locale.

Il progetto prevede diversi passaggi. Il primo, riguarda un periodo di formazione agro-zootecnica, per fornire alle mamme gli strumenti adatti alla gestione e coltivazione di un orto nonché all’allevamento di animali da cortile. Le donne che partecipano riceveranno una formazione moderna, integrata con l’obiettivo di raggiungere la loro indipendenza economica. Successivamente, entro un anno, l'80% delle partecipanti beneficerà di una fornitura di semi e di utensili per rinnovare la coltivazione nel proprio orto. Con il raccolto potranno rimborsare i salesiani consegnando loro il 20% della produzione. Questi ortaggi verranno usati per la pappa dei piccoli orfani ospiti della comunità Maison Papy, altra struttura della missione

Il meccanismo è dunque quello del “prestito” di mezzi di produzione con l’impegno a rimborsarlo con i frutti del proprio lavoro.  A lungo termine, la comunità di Lukunga sarà così in grado di estendere il terreno coltivato e di produrre ortaggi che potranno essere venduti nella città come già succede in piccola misura. Intanto, 107 famiglie potranno pagare gli studi dei loro figli oltre che garantire il sostentamento alimentare senza dipendere da aiuti esterni.

Parallelamente verrà affrontato il grave problema della ridotta disponibilità di acqua per l’irrigazione. I salesiani intendono potenziare la capacità del pozzo attuale, che richiede un intervento di pulizia annuale per funzionare a pieno regime e che non viene effettuato in modo puntuale per mancanza di fondi. Obiettivo finale del progetto, produrre almeno 300 tonnellate di verdure domestiche all’anno, un quantitativo che renderebbe possibile soddisfare tutti il fabbisogno locale e di vendere a Kinshasa il sovrappiù.
Un progetto per famiglie vulnerabili, che lotta contro la povertà delle nuove generazioni puntando sulle donne, generatrici di vita, riferimento di affetto e amore e portatrici di speranza.

Tu, con 70 € puoi pagare il corso di formazione agricola di una mamma con 20 € gli attrezzi agricoli necessari alla coltivazione di un orto, con 4 € i semi per il suo orto, aiutandola a mandare i suoi bimbi a scuola!

Grazie dalle mamme e dai bimbi della missione salesiana di Mont Ngafula!

 

dona-ora-1

Vuoi leggere la storia di una delle mamme della missione salesiana? Ecco quella di Nala, madre di quattro figli

Guarda l'intervista a padre Perez, che ha dedicato la sua vita ai più svantaggiati del Congo. Un missionario salesiano che crede profondamente nella forza delle donne e delle mamme.


 

Altri articoli...